centrifugato mirtilli

Centrifugati energizzanti: la ricetta con mirtilli, lamponi e susine

Celiaci, Dolci e Bevande, In evidenza, Vegani, Vegetariani

Tra i centrifugati energizzanti, l’abbinamento di mirtilli, lamponi e susine è uno dei più buoni e facili da preparare

Il centrifugato energetico con mirtilli, lamponi e susine è una merenda sana e nutriente, adatta a chi ha bisogno di ricaricare le energie dopo un periodo di stress e di stanchezza.

Bere centrifugati di frutta e verdura di stagione è un modo semplice e sano per assumere tutte le vitamine, le proteine e i sali minerali di cui il nostro organismo ha bisogno con una sana e corretta alimentazione

Tra i centrifugati energizzanti, il mix di mirtilli, lamponi e susine è uno dei più completi perché questi ingredienti sono ricchi di acqua, fibre, vitamine (soprattutto del tipo B, come l’acido folico) e sali minerali (come fosforo e magnesio), che rendono questo centrifugato una bevanda particolarmente indicata per chi soffre di spossatezza dovuta al caldo estivo e per dare sollievo alle gambe appesantite.

I mirtilli sono potenti antiossidanti naturali, alleati contro l’invecchiamento cellulare, sgonfiano e placano le infiammazioni intestinali, favoriscono la diuresi e proteggono le vie urinarie dalle infezioni, contribuiscono a combattere il colesterolo cattivo e sono ricchi di vitamine del gruppo B, utili, fra le altre cose, per il benessere di pelle, unghie e capelli. Ma la proprietà che più di tutte distingue questi frutti è la mirtillina, sostanza che oltre a conferire loro il caratteristico colore scuro, è una preziosa alleata nella cura dei disturbi del sistema circolatorio, riduce la permeabilità dei capillari, rafforza i vasi sanguigni e ne migliora l’elasticità. I lamponi sono a loro volta diuretici, depurativi, rinfrescanti ed energetici, stimolano il metabolismo e aiutano a combattere l’ipertensione. Pare inoltre che attenuino il gonfiore e i sintomi della sindrome premestruale. Infine le prugne sono rinomatamente indicate in caso di intestino pigro, per ripristinare la regolarità della sua funzione, oltre che in caso di anemia, astenia e reumatismi.